Minerali e Gemme  




Almandino


Caratteristiche fisiche

cubico Classe: VIII - silicati
Formula chimica: Fe3Al2(SiO4)3
Sistema cristallino: cubico
Durezza: 6 - 7,5
Densità: 4,32
Colore: marrone, nero, rosso
Provenienza: Sri Lanka, America, Brasile, Italia

Gemma

almandino almandino

Formazione

E´ un minerale molto comune nelle rocce metamorfiche (micascisti, gneiss e granuliti); più raro nelle pegmatiti. A causa della sua durezza si trova frequentemente nei depositi alluvionali come minerale detritico.

Aspetto

I cristalli rombododecaedrici o icositetraedrici presentano in genere una colorazione rossa, più o meno intensa e riflessi viola-azzurri o bruno rossastri. Talvolta si trova come granuli arrotondati per l´intensa alterazione superficiale. L´almandino è il più duro tra i granati e pub presentare al suo interno inclusioni aciculari di rutilo orientate in modo da presentare il fenomeno dell´asterismo.

Giacimenti

Sono molto ricercati i cristalli di colore rosso-arancione, provenienti dai famosi giacimenti dell´India e dello Sri Lanka. Cristalli di grosse dimensioni si trovano in parecchi stati dell´America settentrionale e nel Brasile (Minas Gerais e Minas Novas). In Italia sono noti i bei cristalli provenienti dalle pegmatiti di Olgiasca (lago di Como) e della val Codera (Sondrio).

Utilizzo

Comunemente come materiale di qualità mediocre per carte e tele abrasive. Trova un limitato impiego in gioielleria come gemma per collane e talvolta viene tagliato a rosetta o cabochon. Trova un discreto interesse presso i collezionisti.

Minerali simili

Non sempre è facilmente distinguibile dalla spessartite.


MineralieGemme.com © 2008 - Minerali e gemme da collezione