Minerali e Gemme  




Pirite


Caratteristiche fisiche

cubico Classe: II - solfuri
Formula chimica: FeS2
Sistema cristallino: cubico
Durezza: 6 - 6.5
Densità: 5,0 - 5,2
Colore: argento, giallo
Provenienza: Spagna, Germania, Norvegia, Svezia, Italia

Formazione

E´ comune nelle rocce magmatiche, vulcaniche, sedimentarie e metamorfiche. Sola o associata a oro (pirite aurifera), si trova in vene quarzose idrotermali temperatura medio bassa. Come minerale di origine sedimentaria sostituisce fossili o forma noduli di vario diametro.

Aspetto

E´ dura, motto pesante, fragile, con lucentezza metallica e polvere nero verdognola. colore costante e giallo ottone più o meno scuro, talvolta con patine iridescenti giallo-brune. Si presenta spesso in cristalli cubici striati, pentagonododecaedrici e ottaedrici.

Giacimenti

Splendidi cristalli si trovano in tutti i giacimenti del mondo. I giacimenti più noti sono quelli di Rio Tinto (Spagna), Rammelsberg e Meggen (Germania), Sulitelma (Norvegia) e Falun (Svezia). In Italia bei cristalli sono noti a Gavorrano, Boccheggiano e Niccioleta (Grosseto), a Rio Marina (isola d´Elba) e a Brosso (Torino).

Utilizzo

I giacimenti sfruttabili sono numerosi e vengono coltivati prevalentemente quando contengono quantità economicamente utilizzabili di oro e soprattutto per la produzione di acido solforico. Dall’”arrostimento" della pirite, si ottiene biossido di zolfo che viene ulteriormente ossidato e fatto assorbire in acqua. Dalle "ceneri" di pirite, rimaste dopo l´arrostimento, si può ricavare rame, ferro e acciaio.

Minerali simili

La marcasite, polimorfo dello stesso composto FeS2, che ha una polvere di colore verde pi6 intenso e cristallizza in modo diverso e la calcopirite, che ha colore giallo ottone, tonalità verdastre ed e meno dura.


MineralieGemme.com © 2008 - Minerali e gemme da collezione